HOME Chi siamo Dove siamo Grafica e libri Cooperazione Corsi Media Education Lavora con noi
Quartieri
Inaugurato ad Affori un nuovo centro diurno
Nasce “Mixité” per l’inclusione sociale dei minori
Federico Russo | 16 April 2019

Il nome, Mixité, viene dall’urbanistica francese e sta a indicare il legame che si crea tra una serie di servizi sociali e il quartiere che li ospita. Ed è esattamente ciò che chiunque - pur non sapendo il francese - può cogliere a occhio passando per via Zanoli 15, nel cuore di Affori. Qui, negli stabili della Cooperativa Abitare, è nato ed è stato presentato oggi Mixité, centro diurno dedicato ai minori (6-18 anni). Ad aprirlo è Cascina Biblioteca, cooperativa da anni impegnata nell’erogare servizi (diurni, residenze, appartamenti protetti) a persone con fragilità. “È una necessità che abbiamo riscontrato - ci dice il coordinatore del progetto Riccardo Ferrario - parlando con molte famiglie. In genere i centri diurni sono solo per i maggiorenni, e per i minori mancano luoghi aggregativi ed educativi”.
La lacuna viene ora colmata in questi spazi storici, situati all’interno di un cortile condominiale, rimasti a lungo inutilizzati fino a pochi mesi fa. Il centro gestisce una cucina, più altri locali dedicati a giochi e altre attività (tra queste una serigrafia). Ma Cascina Biblioteca gestisce all’interno della struttura anche un polo aggregativo, destinato a ospitare iniziative del quartiere che possano coinvolgere i ragazzi del diurno alla pari con tutti gli altri, aiutandoli così a non sentirsi “pecore nere” e favorendo un processo di inclusione sociale.
L’inaugurazione di oggi, oltre alla presentazione del progetto, ha visto altre iniziative: la vendita della maglietta dell’associazione (appositamente stampata per l’occasione), una mostra fotografica per custodire la memoria della vecchia Affori, un rinfresco e l’esibizione musicale del duo “I carrettieri”.

Commenti